Mercury
Case Study

Mercury

Piattaforma di automazione industriale che integri Edge Computing con tecniche di DLT e Cybersecurity

Contest

Il futuro della produzione prevede impianti flessibili e iper-efficienti che consentano ai produttori di supportare la transizione da modelli convenzionali a quelli personalizzati. La flessibilità nell’automazione è un prerequisito fondamentale e si ha la necessità di un sistema di produzione altamente flessibile - cioè di riconfigurarsi dinamicamente in base alle reali esigenze di ambiente, prodotto, produzione o cliente.

Problema

La flessibilità è un requisito difficilmente raggiungibile se il sistema stesso è caratterizzato da un modello di gestione centralizzato. Con l’avvento della quarta rivoluzione industriale il decentramento è stato rivisitato alla luce dell'integrazione di sistemi cyber-fisici (CPS) con le infrastrutture di Cloud Computing. Pertanto, diverse applicazioni basate su Cloud vengono implementate e utilizzate nelle fabbriche.

Soluzione

il progetto di ricerca MERCURY Smart Secure Decentralized Industry ha l’obiettivo di progettare e realizzare una piattaforma di automazione industriale che integri Edge Computing con tecniche di DLT e Cybersecurity.

Risultati Attesi

Il progetto prevede l’integrazione consistente di sistemi cyber fisici nella realizzazione dei processi di valore, implementazione di tecnologie e modelli capaci di muovere all’Edge le logiche e paradigmi tipicamente disponibili a livello di Cloud Computing, integrare elementi di intelligenza artificiale per la comprensione del dato in tema di tolleranza a/prevenzione dei guasti e monitoraggio delle misure e di attuazione di tipo cyber-fisico, ottimizzazione dei processi industriali.

Mercury Image 2 Mercury Image 3

Share this project: